COME mangiare?

“E’ lì che vi aspetta e vi sta guardando. Il sapore, il profumo, l’acquolina in bocca e quel bisogno insopprimibile di zucchero. Certo, lo potreste rimettere nel freezer, ma ormai è troppo tardi. Continuereste a vederlo nella mente e a sentire che vi chiama per nome.

Da quand’è che abbiamo iniziato a parlare con il cibo?”

Tratto da “Mindful eating – Cambia il tuo modo di pensare il cibo” di Andy Puddicombe

 

Capita spesso di mangiare senza un reale stimolo della fame, o meglio, non una fame dello stomaco, ma una fame emozionale: si mangia per gioia, per condivisione, per noia, per solitudine, per nostalgia…

Ritrovare una consapevolezza nelle proprie scelte alimentari può aiutarci a non commettere troppi errori: ciò non vuol dire NON mangiare il cibo che ci piace, quello dovrebbe essere sempre presente, anche quando si segue una dieta, ma vuol dire MANGIARLO CONSAPEVOLMENTE, DEGUSTANDOLO come non abbiamo mai fatto.

Perchè spesso mangiamo frettolosamente, senza pensare a cosa stiamo mangiando, e senza esserne quindi soddisfatti.

Provate a fare questo esercizio: mangiare lo stesso identico cibo in due giorni diversi

  • GIORNO 1: mangiatelo velocemente, come probabilmente siete abituati a fare
  • GIORNO 2: mangiatelo lentamente, impiegando almeno 20 minuti, e utilizzando tutti e 5 i sensi come non avete mai fatto, soffermandovi sulla sua consistenza, odore, colore, sapore 

 

Avete notato qualche differenza? 🙂

Be Sociable, Share!
Non ci sono commenti

Posta un commento